CENTRO  VISITA
di  PIAN D'IVO

loc. Pian d' Ivo - Madonna dell'Acero - Lizzano in Belvedere (BO)
Parco Regionale del Corno alle Scale



Il Centro Visita di Pian d'Ivo, presso Madonna dell'Acero, è allestito in un edificio a due piani posto all'inizio del sentiero denominato "Via dei Signori" che unisce le località di Pian d'Ivo e di Pianaccio (sede del principale Centro Visita del Parco). All'inizio del sentiero sono visibili, nel bosco, quattro opere d'arte moderna realizzate in materiali naturali (pietra, legno, ferro) che costituiscono la prima parte di un progetto più ampio per un "Sentiero d'Arte".
Tema conduttore del Centro visita è l' acqua, con il suo incessante lavorio sulle rocce e sul terreno.
L'allestimento si snoda su due piani: al piano terra si trova il bookshop, con pubblicazioni e materiale vario sul Parco, oltre a un piccolo. punto vendita di prodotti tipici.
L'area del Parco è efficacemente illustrata nella sala attigua da un grande plastico in cui sono evidenziati i rilievi, i fiumi e i centri abitati; una foto aerea del territorio del parco, consente un'ottima visione a "volo d'uccello".
Una serie di pannelli illustrativi, corredati da foto e disegni, forma i visitatori sull'istituzione del Parco, la sua superficie e il suo territorio (mortologia, geologia).

Particolarmente interessante è un plastico, apribile a fini didattici, che rappresenta una sezione geologica del Parco con le varie formazioni messe in evidenza da colori diversi.
Le vetrine contengono campioni di minerali e rocce presenti nel territorio del Parco: quarzi frasparentì, brillanti piriti, massicce arenarie; queste ultime un tempo costituivano l'unico materiale da costruzione della zona.
L'allestimento è completato da bellissimi disegni al tratto che raffigurano flora e fauna del Parco in modo estremamente realistico.

AI piano superiore si trova. un grande plastico che riproduce un mulino della zona, il Mulino del Capo di Poggiolforato, pregevole edificio del XVII sec. Un sistema di pompe consente di vedere l'acqua che scorre sotto il modellino del mulino, a dimostrazione dell'importanza di questo elemento come forza motrice nel lavoro dell'uomo; due pannelli didascalici narra-no la storia dell'edificio. Inoltre sono esposti alcuni oggetti provenienti dal Museo Etnografico 'cc. Carpani" di Poggiolforato relativi al ciclo della castagna, anch'esso in parte legato all'attività del mulino.

Una multivisione (durata circa venti mm), azionabile direttamente dai visitatori, mostra il Parco in tutti i suoi aspetti, con immagini commentate su flora, fauna e antichi borghi. Sono esposti animali imbalsamati, esempi di fauna che si può vedere dal vivo nel Parco: muflone, scoiattolo, gheppio, picchio rosso e una maestosa acquila reale; una teca contiene segni della presenza della vita animale, come nidi caduti, semi mangiati da scoiattoli o topi selvatici, penne di uccelli.
All'interno si trovano due pannelli: il primo consentedi sentire le voci degli animali in esso raffigurati e di identificarli mediante l' accensione di led luminosi; il secondo fornisce indicazzioni sulla multicolore flora locale.
Una struttura didattica in legno permette di individuare vari animali sulla base della raffigurazione delle loro impronte: "Quale grazioso abitante del bosco si nasconde dietro ai panneli?" I visitatori sono coinvolti in questo gioco, per conoscere meglio la vita che ci circonda.

Testi e disegni a cura di Alessandra Biagi e Erica Brunini

INFO ON-LINE
Parco Regionale del Corno alle Scale - via Roma 1 - Pianaccio - tel. 053451761 - fax 053451763
Comune di Lizzano in Belvedere - p.zza Marconi 6 - tel. 053451024
I.A.T. di Lizzano in B. - p.za Marconi 5 - tel. 053451052
I.A.T. di Vidiciatico - via Marconi 28 - tel. e fax 053453159

PAGINA PRECEDENTE