il Corno alle Scale

di


ALBERTO
TOMBA





da "I Viaggi di Repubblica" anno 1° n. 9 del 19-12-1997


Non ci sono grandi differenze tra le diverse località sciistiche: la neve è una passione e se ce l'hai basta sciare.
Allenarsi sulle Alpi è un po' più complicato perché il tempo è bizzarro. E' anche per questo che continuo a salire sull'Appennino.
Non è solo la montagna dei miei esordi. E' la montagna di casa mia. Ancora oggi vado al Corno alle scale dove ho mosso i primi passi e dove riesco ad allenarmi in un clima amichevole, su piste ottimamente preparate dagli addetti, vicino al paese dove mi sento come a casa mia.
Credo che chiunque vada a sciare al Corno alle Scale possa respirare quest'aria di paese tranquillo, di piste familiari, di calda accoglienza tipica di noi bolognesi.
Se dovessi consigliare a un amico una località dell'Appennino, lo indirizzerei sicuramente al Corno alle Scale, magari soggiornando a Vidiciatico che in questo periodo di Natale sembra un piccolo presepe con le vetrine addobbate.
Sono convinto che l'Appennino possa essere - come lo è stato il Corno alle Scale per tanti giovani "cittadini" che lì hanno imparato - la montagna di casa per moltissimi italiani:
Si dovrebbe tenere più conto soprattutto quando vengono distribuiti le sovvenzioni per il mantenimento degli impianti che richiedono una complessa e scrupolosa gestione
Credo che lo sviluppo dell'Appennino potrebbe partire proprio da questo: dal sostegno degli impianti perché le piste sono belle e i maestri che lavorano in questa stazione sono preparati al pari degli altri.
Con un vantaggio: la possibilità di formare nuovi sciatori e magari trovare un campione.
Io mi auguro di aver contribuito a spostare l'interesse del pubblico da sport più famosi allo sci e di aver fatto avvicinare molti giovani a questa disciplina, che richiede sì grandi sforzi ma dà anche molte soddisfazioni.
Però non basta: bisogna che i ragazzi possano sciare. E l'Appennino è la montagna giusta.
Perché è vero che per diventare campioni bisogna avere la stoffa ed essere disposti a fare sacrifici, ma è anche vero che per i ragazzi di città che amano la neve avere stazioni sciistiche, anche piccole, vicino a casa è fondamentale.
Per me la neve è passione vera per il fatto di poter raggiungere da Bologna in poco tempo il Corno, dove ritrovavo i miei amici, i luoghi familiari e tanto sostegno, è stato fondamentale.
Ed il fatto che ancora oggi l'affetto e la dedizione nei miei confronti non siano mutati mi è sicuramente di grande aiuto.


* Chi è Alberto Tomba
* il Corno alle Scale, dove ha mosso i primi passi e dove si allena
* Dicono di Lui
* il sito Internet di Alberto Tomba

* home page

home page " le pagine degli Ospiti "

home page cornoallescale.it